Ma la scuola americana è proprio come nei film?

Questo articolo è stato letto 4165 volte!

american high schoolQuesta è una delle frequenti domande che mi vengono poste dai miei amici in Italia.

La risposta è sempre lunga,complicate e a volte un pochino noiosa,ma tenterò di renderla gradevole.

La scuola americana è simile a quella delle serie tv,ma non esattamente uguale. Per prima cosa non esistono le tre bellissime ragazze popolari che ovviamente sono cheerleader e portano minigonne mozzafiato . Mi spiace tanto di aver rovinato i vostri sogni,ma nella mia scuola è imposto il dress code,quindi o ti metti le gonne stile Amish o opti per i jeans. Ma come in tv ad ogni ora si cambia aula e si possiede un armadietto che solitamente per i primi mesi ti da del filo da torcere. Io ho rinunciato e me lo sono fatto modificare da mia sorella, in questo modo non sono sempre in ritardo alle lezioni perché dimentico la combinazione.

Ogni studente ha la possibilità di scegliere sette materie, ma deve obbligatoriamente seguire letteratura inglese,storia, un corso a scelta di matematica e uno di scienze.

Qui non esistono le interrogazioni orali e si, devo ammetterlo, è prioprio un sollievo. Per quanto mi riguarda non sono minimamente stressata,pur avendo a volte quattro test alla settimana.

Dimenticate la nostra idea di verifica,solitamente qui si fanno quiz a crocette, a scelta multipla o vero o falso. In Italia consideriamo questo tipo di valutazione solitamente meno delle altre, ma io penso che sarà utile in futuro.

Questa settimana corrente è quella degli esami di fine semetre. Nel mio liceo funziona cosí: se non hai nessuna assenza puoi avere qualsiasi voto sufficiente e sei esonerato dagli esami,con una assenza puoi avere A,B o C,due assenze solo A e B di media, con tre assenze solo A, con piú di quattro sei obbligato a sostenere gli esami.

Chi come me è esonerato da tutti gli esami ha quasi una settimana in piú di vacanze.

Mi piace molto il metodo didattico americano perchè da la possibilità ai ragazzi di studiare e lavorare per mettere da parte i soldi per il college. Inoltre ci sono numerose borse di studio per coloro che praticano sport e per le persone con una media particolarmente alta.

Però,dalle domande che mi ono state poste sul mio paese di origine, mi sono resa conto che il livello di cultura generale è inferiore a quello della nostra scuola.

Ve ne riporto alcune e decidete voi se ridere o piangere :

“Obama è anche il vostro presidente vero?”

“L’Italia è in Spagna?”

“Ma esistono le mucche dove vivi?”

E molte altre che vi risparmio..

Daniela Pastorino (4D) –  corrispondente dagli Stati Uniti