Mentire

Questo articolo è stato letto 164 volte!

Mentire è un talento. Per mentire bisogna essere intelligenti e avere buona memoria.

Un buon bugiardo impara a mentire poco, con discrezione.

Mentire ci tutela, siamo noi a decidere chi e come siamo.

Ci va molta pratica per mentire bene. Si inizia a dire bugie sulle cose banali e si finisce per mascherare i propri sentimenti.

La prima regola dei bugiardi è non smentirsi mai. Prima di convincere gli altri bisogna convincere se stessi che ciò che si sta dicendo sia la pura verità.

Mentire è un rischio, si finisce per non distinguere più cosa si prova.

Bugiardo, sei talmente abituato ad autoconvincerti di ogni cosa che hai perso la capacità di distinguere il vero dal falso in ciò che dici.

Bugiardo, sei così credibile quando parli di quanto poco ti freghi delle persone che ti viene il dubbio di essere apatico. Ti dici di no, ma poi ti rendi conto che è utile credere d’esserlo, ti fa apparire più forte. Bugiardo, ti sei creato la tua corazza perfetta. Sei diventato una matrioska.

Bugiardo, ti alzano una maschera e ne trovano un’altra.

Sei così bravo a mentire. Mentire a tutti, te stesso compreso.

Bugiardo, ma chi sei veramente?

Hai dato milioni di versioni differenti di te, una di queste sei tu?

Ma come sei fatto bugiardo, lo sai? Chi sei, senza filtri, senza maschere?

Non sai rispondere, non è così? Non ti sei mai posto il problema. L’importante per te è l’immagine che dai agli altri.

Bugiardo, sei diventato una maestro a mentire.

Ma bugiardo, hai perso te stesso.

Alice Zanola