Prendiamo troppe medicine?

Questo articolo è stato letto 213 volte!

ancona - psico-setta - BellinoI farmaci non curano, tolgono semplicemente i sintomi, la medicina uccide, i medici sono degli assassini”. Queste sono le parole di Mario Pianesi, imprenditore considerato un’autorità nel campo dell’alimentazione macrobiotica in Italia. Si tratta di una dieta che consiste nel consumo di cereali integrali e verdure, limita l’assunzione di cibi di origine animale ed esclude cibi trattati industrialmente (zucchero, bibite, ecc). Mario Pianesi è stato il capo e fondatore ad Ancona di una psico-setta, basata su questa teoria.

Aveva ridotto in schiavitù i membri della setta. Persone fragili o malate erano costrette a diete da fame con il miraggio della guarigione, a lavorare gratis e a donare soldi continuamente. Pianesi pretendeva da loro dei soldi, assicurando che sarebbero serviti per realizzare una grande clinica, in cui praticare cure alternative alla medicina ufficiale. Molti erano costretti ad abbandonare le cure tradizionali, nonostante gravi patologie, abbracciando l’alimentazione imposta. L’esempio più clamoroso è quello di una bambina diventata sorda a causa di un’otite non curata, conseguenza del mancato utilizzo di farmaci da parte dei genitori, come imposto da Pianesi.

I suoi adepti dovevano lavorare sottopagati in decine di locali e punti vendita “macro-bio” in Italia, di cui Pianesi e i suoi genitori avevano la gestione. Egli, infatti, dominava il settore dell’alimentazione macrobiotica in Italia proprio sfruttando il lavoro dei suoi seguaci. L’inchiesta è partita all’inizio del 2013 grazie alla denuncia di una ragazza che aveva raccontato ai poliziotti di aver creduto ai benefici miracolosi promessi da Pianesi, secondo il quale la sua dieta sarebbe stata in grado di guarire malattie incurabili. La psico-setta è stata smantellata dalla polizia di Ancona al termine di una lunga e articolata attività d’indagine, grazie anche alla collaborazione della procura distrettuale antimafia. Ora Pianesi è indagato insieme alla moglie e a due collaboratori. Le accuse sono: riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale per centinaia di migliaia di euro.

Le cure mediche e i medicinali in genere suscitano spesso polemiche e controversie – basti pensare alla questione dei vaccini; non si può certo negare che molti farmaci abbiano degli effetti collaterali e che il loro abuso possa essere molto pericoloso. Però, a maggior ragione, è necessario affidarsi alla scienza e alle indicazioni dei medici: le cure alternative, i cosiddetti metodi naturali, possono essere d’aiuto in caso di malesseri poco gravi; ma solo le cure e i farmaci che sono il prodotto di una seria ricerca scientifica possono offrire garanzie alla nostra salute. La scienza, ovviamente, non è infallibile, ma metterne in dubbio il ruolo e l’importanza può aprire la strada a personaggi discutibili e pericolosi come Pianesi.

Elisa Bellino