I Conti non tornano

Questo articolo è stato letto 329 volte!

Chi è il neopresidente del Consiglio?
Il curriculum che ha depositato e pubblicato sul sito della Camera conta ben 12 pagine. Professore ordinario di Diritto all’Università di Firenze e innumerevoli ricerche condotte in ogni parte del mondo.
“Il bugiardo patologico passa il suo tempo a costruire una rete di bugie per dare un’immagine immacolata di sè.”
Tra il 2008 e il 2009 avrebbe perfezionato i suoi studi alla New York University, dove non vi è traccia di nessun Conte. Sembrerebbe tuttavia che tra il 2008 e il 2012 abbia trascorso tutte le estati nella Grande Mela. Ma da quando le vacanze fanno curriculum?
“È come se la bugia andasse a sostituire la verità con dei contenuti compensatori che completano perfettamente il puzzle della realtà.”
Nell’estate 1997 sostiene di aver tenuto un corso internazionale a La Valetta, ed anche qui negli archivi non si riscontra la presenza di alcun Giuseppe Conte.
“La menzogna può creare dipendenza.”
E non è tutto… nel 2000 “corso alla Sorbona”, ma, guarda caso, nemmeno qui risulta il nome di Conte nella banca dati di dottorandi, ricercatori o studenti di nazionalità straniera che hanno frequentato la famosa università parigina.
“Il bugiardo patologico teme la mediocrità e vuole sempre far apparire tutto più bello di quello che realmente è.”
Nel suo curriculum scrive inoltre di essere stato «designato» a far parte del Social Justice Group istituito presso l’Unione Europea. L’Unione Europea però non ha nessun organo che si chiama in questo modo. Era attivo un collettivo di professori chiamato “Social Justice in European Private Law” a cui Conte non partecipava.

Ma d’altronde da una coalizione in cui l’incoerenza sembra essere diventato un merito, avremmo potuto aspettarci altro?

Alice Zanola