Libriamoci 2019. Il “Circolo delle stagioni”: leggere Marcovaldo in città

Questo articolo è stato letto 23 volte!

libriamoci_2019La manifestazione promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – attraverso la Direzione Generale per lo Studente – e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – attraverso il Centro per il libro e la lettura, ha l’intento di portare i libri nelle scuole di ogni ordine e grado, invitandole a includere momenti di lettura ad alta voce.

Il tema che abbiamo scelto è “Noi salveremo il pianeta”: volendo sostenere l’ambiente, giovedì 14 novembre, dalla scuola “Umberto I”, porteremo nelle piazze di Torino un libro che compie proprio in questo mese 56 anni ma che è decisamente attuale: Marcovaldo di Italo Calvino.

Questo testo parla della relazione tra un abitante della città e il paesaggio naturale, ormai quasi assente nella vita urbana. Il protagonista, infatti, osserva con meraviglia e disorientamento i minimi cambiamenti della città a seconda delle stagioni. Che cosa significa vivere estraniati dall’ambiente naturale, cosa che accadrà forzatamente se le città continueranno in questa espansione ad oltranza, se si perderanno specie animali e vegetali a danno dell’equilibrio dell’ecosistema planetario?

Il “Circolo delle stagioni” ci ha fatto riflettere sulla necessità di rimettere ogni cosa al suo posto, tornando a mangiare la frutta e la verdura “di stagione”, ad esempio. Ci siamo anche presi dei piccoli impegni: usare meno plastica, usare i mezzi pubblici, usare l’acqua e la luce solo quando ci servono, differenziare i rifiuti.

Per raccontare che cos’è per noi la sostenibilità ambientale, perciò, giovedì 14 novembre leggeremo dei brani tratti da Marcovaldo in piazza IV Marzo fra le 15.40 e le 15.55, in piazza Castello fra le 16 e le 16.15, in piazza Carignano fra le 16.20 e le 16.35 e in piazza San Carlo fra le 16.40 e le 16.55. Vi invitiamo a leggere con noi, e a modificare quegli atteggiamenti che possono essere dannosi alla Terra.

Le allieve e gli allievi delle classi 2^D e 2^S